Centro Volontari della Sofferenza Napoli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Sorella Elvira Myriam Psorulla

Sorella Elvira Myriam Psorulla

E-mail Stampa PDF

Sorella Elvira Myriam Psorulla

Primi passi fino all'incontro con don Novarese.

sorellaelvira1

 

1 novembre 1910: nasce ad Haifa.
Nella sua terra natale trascorre il tempo dell'infanzia e della giovinezza, compiendo l'iter di studio fino al diploma di scuola superiore e vivendo la propria famiglia.

1943: giunge in Italia e incontra don Luigi Novarese.

Giunge in Italia per accompagnare uno zio bisognoso di cure.
Frequentando la parrocchia romana dei Santi Patroni d'Italia entra in contatto con don Luigi Novarese e inizia a condividere lo zelo pastorale per le persone sofferenti.

sorellaelvira2

 

1943: collabora con Mons. Luigi Novarese alla fondazione dell’opera.
La sua storia personale, da questo momento, si lega inscindibilmente al cammino fondazionale per la progressiva costituzione di diverse realtà ecclesiali votate alla valorizzazione della sofferenza e promozione integrale della persona sofferente. Fin dal 1943, Sorella Elvira Myriam Psorulla collabora attivamente nella realizzazione delle opere.

1950: Sorella Maggiore dei Silenziosi Operai della Croce

Fin dalla fondazione dei SOdC, Sorella Elvira Myriam Psorulla assume il ruolo di responsabile per il ramo femminile con il titolo di Sorella Maggiore. Svolgerà tale compito nell'osservanza dello spirito e degli insegnamenti di mons. Luigi Novarese, in stretta collaborazione e, dopo la di lui morte, in fedele memoria.

 

sorellaelvira3

 

 

Gli ultimi anni.

 

1992: si dimette dalle funzioni di governo. Nel 1992, alla venerabile età di 82 anni, si dimette dalle funzioni di governo come Responsabile di Ramo Femminile dei SOdC, confermando il titolo di Sorella Maggiore, che lo Statuto 1964 riservava alla sua persona.

 

30 dicembre 2009: muore.

 

Muore a Roma, il 30 dicembre 2009, all'età di 99 anni.
Negli ultimi venti anni della sua esistenza, Sorella Elvira è stata una presenza discreta e sempre benvoluta, custode della memoria e dello spirito associativo delle origini.

 

Un lungo e fedele cammino

 

È deceduta a Roma, all’età di 99 anni, sorella Elvira Myriam Psorulla, cofondatrice del Centro Volontari della Sofferenza.

 

sorellaelvira4

 

 

Cofondatrice dell’opera di mons. Luigi Novarese (1914-1984), Elvira Myriam Psorulla nasce ad Haifa il 1 novembre del 1910. Nella sua terra natale trascorre il tempo dell’infanzia e della giovinezza, compiendo l’iter di studio fino al diploma di scuola superiore e vivendo con la propria famiglia. Nel 1943 giunge in Italia, accompagnando uno zio bisognoso di cure specialistiche. Frequenta la parrocchia romana dei Santi Patroni d’Italia ed entra in contatto con don Luigi Novarese. Inizia così a condividerne lo zelo pastorale per le persone sofferenti. Ne diviene poi fedele collaboratrice, nella costituzione progressiva di diverse realtà ecclesiali, votate alla valorizzazione della sofferenza e alla promozione integrale delle persone ammalate e disabili. La storia personale di Elvira Myriam si lega inscindibilmente, da questo momento, al cammino fondazionale di uno specifico apostolato, che vede la persona sofferente come protagonista attivo e responsabile, nella chiesa e nella società. Nata da una filiale devozione alla Vergine Santa, l’azione pastorale del CVS fu subito intesa come attuazione delle richieste rivolte dalla Vergine Santa a Lourdes e a Fatima, affermando con forza il pieno impegno battesimale richiesto alla persona sofferente. Nel movimento spirituale suscitato dalle apparizioni mariane, è colto l’invito ad assumere uno stile di azione pastorale caratterizzato dalla fedeltà dinamica alla storia dell’uomo. In modo particolare, la dimensione mariana dei Silenziosi Operai della Croce si caratterizza nell’affidamento di se stessi all’Immacolata. Una fedele risposta all’amore, attuando il testamento spirituale che Gesù stesso ha iniziato sul Golgota, affidando, reciprocamente, il discepolo prediletto e la madre.

 

Fin dalla fondazione dei Silenziosi Operai della Croce, Sorella Elvira Myriam Psorulla assume il ruolo di responsabile per il ramo femminile, con il titolo di Sorella Maggiore. Svolge tale compito nell’osservanza dello spirito e degli insegnamenti di mons. Luigi Novarese, in stretta collaborazione con lui e, dopo la morte di quest’ultimo, in fedele memoria.

 

sorellaelvira5

 

Nel 1992, Sorella Elvira Myriam si dimette dalle funzioni di governo proprie della responsabile di ramo femminile dell’associazione Silenziosi Operai della Croce. Conserva il titolo di “Sorella Maggiore”, che lo statuto del 1964 riservava alla sua persona. Negli ultimi anni della propria esistenza, Sorella Elvira Myriam è una presenza discreta e sempre benvoluta, custode della memoria e dello spirito associativo delle origini. Muore a Roma, il 30 dicembre 20

Luciano Ruga

“Ricorrete sempre alla Madonna, sia essa la vostra Consigliera,
andate da Lei con fiducia,
sicuri di essere ascoltati, aiutati ed esauditi”.

                                                                                                                                                                                                                                              

Sorella Elvira Myriam Psorulla - da un manoscritto augurale del gennaio 1968

 

 

 


 

News Letter

seguicifb